(Ita-Eng) La biodiversità inizia prima del terreno/ Biodiversity comes out before the soil

Le tante parole che leggerete non devono distogliervi dal fatto che Alessio e le sue "Terre di San Secondo" siano un punto sostenibile e contadino dove reperire cibi sani; allo stesso tempo quello che scriverò di seguito dovrebbe essere utile per comprendere la differenza, la filosofia, il "gusto" che possiedono gli alimenti da lui creati grazie alla sua terra. E' anche importante considerare quanto sia maggiormente difficile e faticoso coltivare cibi genuini con un progetto naturale e rispettoso della salute del terreno, fatto sta che sono proprio quelli nati da terreni in buona salute gli alimenti che ci permetteranno di tenere alto il livello di qualità del nostro benessere e delle difese immunitarie, invecchiando meglio e spendendo meno per curarci. Detto questo, Alessio rappresenta un ciuffo meraviglioso di eroi che hanno perfettamente compreso quanto sia importante cambiare le idee e la mentalità di chi "ti è a fianco", per arrivare a mutare probabilmente le opinioni di molte più persone e questo avviene grazie all'onda di consapevolezza che si crea e che nasce nel luogo dove si vive e si opera, consapevolezza che si potrà spostare anche più lontano in quanto "io conosco il nuovo", me ne approprio in maniera personale e trasmetterò conoscenza a te che la condurrai dove vorrai: è la magia della cultura, in questo caso ancor più indimententicabile perchè nasce da un'azione ricca di esperienza, conoscenza e coscienza.


The many words you will read should not distract you from the fact that Alessio and his lot of soil called "Terre di San Secondo", are a rural and peasant point in which to find healthy food for our nourishment; but at the same time what I will write below should be useful for you to understand the difference, the philosophy, the "taste" that contain all the foods that he creates thanks to his healthy land and let's never forget the fact that cultivating with a natural project that respects the health of the soil anything is much, really much more difficult and tiring, but those healthy foods allow us all to keep up the level of our health, of our immune defenses and to spend less in the future to treat ourselves as we age better . Having said that, Alessio represents a wonderful bunch of heroes who have perfectly understood how important it is to change the ideas and mentality of those around you, in order to probably change many more people. This happens thanks to the wave of awareness that is created and that is born where you live and work, but that it can move even further because "I who know the new", with experience I appropriate it in a personal way, "passing you that knowledge" and you will be able to take it wherever you will want: it's the magic of culture that cannot be forgotten because it comes from a personal experience rich in experience, knowledge and awareness.

Per spiegare in maniera espressiva la storia di Alessio a tutti voi che state leggendo questo post, serve che vi fornisca qualche indizio preliminare, fondamentale e d'ispirazione perchè riusciate ad entrare in sintonia con il suo modo di fare e di mettere in pratica il concetto di biodiversità.


To be able to fully explain Alessio's story to all of you who are reading this post, I need to provide you with some preliminary, fundamental and inspirational clues so that you can get in tune with his way of doing and putting the concept into practice of biodiversity.

Siamo ciò che pensiamo

Secondo Alessio il termine biodiversità è qualcosa di molto più grande della differenza biologica che esiste in natura; biodifferente è l'essere umano che pensa e agisce in maniera adatta per ospitare idee e progetti che si sviluppino partendo dal principio che il rispetto per le persone sia alla base di qualsiasi rapporto. Gli esseri umani sono differenti per natura e per la stessa natura che possiedono vanno rispettati e accolti in maniera da creare rapporti il più possibile vicini alla valorizzazione degli altri e delle loro potenzialità. Anche nel terreno, quando si rispetta la sua natura e si coltivano più biodiversità possibili salvandole, custodendole, recuperandole, conoscendole o tutte queste cose insieme, si stimola e si ama la parte migliore di quelle vite: questo vale nei rapporti tra noi esseri umani oltre che tra Alessio, la sua terra e i frutti che genera.


We are what we think

According to Alessio, the term biodiversity is something much greater than the biological difference that exists in nature; biodifferent is the human being who thinks and acts in a different but suitable way to host ideas and projects that are grafted into everyday activities, but which develop from the principle that "respect for people is the basis of any relationship". Human beings are different by nature and by the same nature which characterizes them, must be respected, valued and welcomed in such a way as to create a modus operandi that is as close as possible to the appreciation of others and their potential; after all even in the soil when I respect its nature and cultivate as much bioviversity as possible by saving it, guarding it, finding it and knowing it, or all these things together, I am stimulating, loving and protecting the best part of the life of my soil and its crops: this is also perfectly valid in relationships between us humans as well just as between the land and its fruits.

Differenti pensieri e modi ma con lo stesso cuore

Quello che è successo in maniera naturale, come mi racconta lui stesso, "è che più persone si siano ritrovate ad essere d'accordo con questa maniera di vivere e di socializzare per cui ad un certo punto mi sono accorto che molti si stavano avvicinando tra loro; ad esempio è nato molto naturalmente un sodalizio con OkkO (link) che è una casa, una sorta di cascina, nella bassa parmense dove si fanno laboratori per bambini, adolescenti, adulti e dove si parla di arte, si costruisce, si crea, si cucina, si ascolta musica, si suona, si impara, si ride e si balla; poi c'è anche il rapporto attivo con Bruno un insegnante della scuola di cucina ALMA di Gualtiero Marchesi, il quale approccia all'insegnamento con la sensibilità di chi vuole che gli studenti prendano coscienza anche delle proprie capacità personali esaltandole individualmente, in maniera da rendere il percorso di studi meno legato ai tempi e ai ritmi sfrenati che solitamente si vivono nelle cucine dei locali di livello; utili per il risultato finale ma che in qualche maniera, allo stesso tempo, soffocano la personalità di chi opera all'interno di quelle cucine". Insomma ciò che ho compreso è quanto il concetto di biodiversità per queste persone nasca nella mentalità del loro gruppo e nell'approccio sociale con gli altri: qualsiasi sia il tipo di rapporto che si instauri.


Different thoughts and ways but with the same heart

What happened naturally, as he himself tells me, "is that more people found themselves agreeing with this way of living and socializing; so at a certain point I turned around and realized that many they were getting closer and therefore, for example, a partnership was born with OkkO (link) which is a house, a sort of farmstead, in the lower Parma area where workshops for children, girls, boys, women, men are held and where they talk about art, they build, create, cook, they listen to the music, play, learn, laugh and dance; then there is also the active relationship with Bruno, a teacher of the ALMA culinary school of Gualtiero Marchesi; Bruno marrying this philosophy of thought and the idea of ​​"global" biodiversity, approaches teaching in the kitchen with the sensitivity of those who want students to become aware of their own personal abilities, enhancing them individually, in order to make the study path less linkedto the unbridled times and rhythms that are usually experienced in the kitchens of high-level premises; rhythms useful for the final result but at the same time suffocating the personality of those who work in those kitchens" . In short, what I understood talkig with them, is that the concept of biodiversity is born in the mentality of their group and in the social approach with others: whatever the type of relationship that is established.

Manna Organic

Manna Organic (link) è un progetto che lega lo studio e l'osservazione della terra e delle sue biodiversità operando da un punto di vista agroecologico e di totale rispetto per il suolo e l'ecosistema. Questo modello crea conoscenza ed è proprio quello che avviene nelle "Terre di San Secondo" di Alessio, grazie al progetto di ricerca e di sperimentazione che lui porta avanti nel suo terreno. L'idea parte dal nord Italia e per la precisione da Harald Gasser (link) , con il quale Alessio collabora in maniera molto presente e costante: ma non dimenticate mai, nemmeno per un secondo, che anche in questo caso il progetto porta alla creazione di alimenti sani e sostenibili che chiunque legga il post potrà acquistare, in prossimità, grazie ai link presenti nel post e agli indirizzi e recapiti a fondo pagina.


Manna Organic

Manna Organic (link) is a project that links the study and observation of the earth and its biodiversities, operating from an agroecological point of view and of total respect for the soil and the ecosystem. This creates knowledge and this is exactly what happens in Alessio's "Terre di San Secondo", thanks to the research and experimentation project he carries out on his soil. The idea starts from northern Italy and to be precise from Harald Gasser (link) , with whom Alessio collaborates in a very present and constant way: but please don't you never forget, even in this case, that everything leads to good foods and that anyone who reads can buy those genuine foods in their nearby, thanks to the addresses and contact details at the bottom of the page.


Il progetto di Manna Organic rappresenta maggiormente Alessio dal punto di vista rurale naturale e delle biodiversità "Io per Harald Gasser faccio dei semi, delle piantine, ci scambiamo delle varietà; lui mi chiama per gioco "il maestro", probabilmente alludendo alle mie capacità di ricerca sul terreno nel mondo delle biodifferenze ed è così che nasce Manna, dall'idea di un modello agricolo che alla base vede appunto la biodiversità ma che poi diventa anche sostenibilità, condivisione e sapori autentici perchè la maniera di coltivare mia, di Harald ma anche di Lorenzo, ( quest'ultimo già presente con la sua storia in questo blog Orto di Clapi ) è di consociare tenendo le colture molto vicine per permettere loro di condividere il terreno, la crescita, l'acqua e di difendersi. Le piante non devono restare isolate e quando parliamo di piante o di persone il principio è lo stesso: la semplice condivisione. Manna Organic nasce infatti per unire agricoltori ad alte biodiversità naturali e anche se il termine "naturale" è ormai inflazionato, comunque quello che noi facciamo è coerente con il significato profondo e potente di questa parola; facciamo ricerca di equilibrio ricreando un ecosistema pulito, sano e rigenerativo in maniera da renderlo il più possibile vicino al tipo di ecosistema originario e spontaneo che è capace di autosostenersi e nel quale il contadino governa dando delle direzioni nel rispetto della natura che funziona da sempre in maniera autonoma e sostenibile".


The Manna Organic project represents Alessio more from a rural point of view "For Harald Gasser I make seeds, seedlings, we exchange varieties; he jokingly calls me "the master", probably alluding to my research skills in the field in world of biodiversity; this is how Manna was born, from the idea of ​​an agricultural model that at its base sees biodiversity which then becomes sustainability, sharing, becomes authentic flavors because Harald's and mine way of cultivate but also Lorenzo's, the latter already present with its story in this blog Orto di Clapi (link) is susidiary agriculture and therefore combining crops and to keep them very close to allow them in some way to share the land, the growth, the water, because the plants do not must remain isolated and if we are talking about plants or people the principle is the same: sharing in Manna Organic project, was created to unite farmers with high natural biodiversity, even if the term natural is now inflacted, however what we do is to be consistent with the deep and powerful meaning of the terms "natural", "biodiverse" because we search for balance and try to recreate a clean, healthy and regenerative ecosystem that is as close as possible to the original type of ecosystem, primordial and spontaneous that is capable of self-sustaining and in which the farmer is a bit like the king who governs and gives directions but it is nature that functions autonomously, sustainably and it must be respected".


Alessio continua a parlare raccontandomi l'esempio della Danimarca "In Danimarca sono passati alla coltivazione biologica al 100% . Con tutti i difetti che possono avere i vari enti certificatori è comunque una scelta potente e decisiva perchè ora è possibile per chiunque reperire esclusivamente alimenti biologici e soprattutto il vicino agricoltore convenzionale non potrà danneggiare nessuno perchè non potrà diserbare o fare trattamenti chimici". E' importante chiarire che in Italia invece funziona esattamente al contrario per cui se tu sei un agricoltore biologico ma il tuo vicino pratica l'agricoltura convenzionale usando la chimica, sei tu coltivatore biologico che devi mantenere la distanza dall'altro sacrificando anche della terra di confine che non potrai coltivare per stargli lontano. Non è quindi l'agricoltore convenzionale che deve allontanarsi dalla coltivazione biologica o che viene tassato per il fatto di fare un'agricoltura invasiva, di sfruttamento del terreno e con uso di chimica ma è invece la certificazione biologica che costa molto, si ottiene dopo anni, per cui molti piccoli produttori tipo quelli che hanno da mezzo ettaro a un ettaro di terreno o poco più, fanno fatica ad aderire all'ente certificatore pur continuando a fare un'agricoltura naturale.


Alessio continues to talk, telling me the example of Denmark "In Denmark they switched to 100% organic cultivation, with all the defects that the various certification bodies may have, but it is a powerful and decisive choice because now it is possible to find only organic food for anyone and above all your neighboring farmer will not be able to harm you because he will not be able to weed or do chemical treatments in his ground; while in Italy it works exactly the opposite way, so if you are an organic farmer but your neighbor instead practices conventional agriculture using chemistry, it could harm you, but the law does not protect you on the contrary if you are an organic farmer you must keep the distance from the other by not working the border land and you will not be able to cultivate that portion of your soil. It's not the conventional farmer who must cultivate not staying close to the organic cultivation or who is taxed to use invasive agriculture, of intensive exploitation of the soil and with the use of chemistry, but instead it's the organic farmer who needs an organic certification that is obtained after at least three years and spending a lot of money"


Se riflettiamo su questo aspetto capiamo che le cose si verificano esattamente al contrario di come sarebbe giusto fossero; chi produce alimenti più sani spende molto di più di chi crea quelli cresciuti con la chimica contribuendo all'impoverimento del terreno che continua, nostro malgrado, ad essere il cuore pulsante del mondo: il filtro che regola la nostra qualità di vita e dell'aria che respiriamo.


If we reflect on this aspect we understand how things travel exactly the opposite of how they should be; those who produce healthier foods spend more than those who create those grown with chemistry and thanks to the impoverishment of the soil that continues, despite us, to be the beating heart of the world, acting as the filter that regulates our quality of air and life.

Sono le persone come Alessio che dovrebbero ricevere fondi, aiuti, sovvenzioni per portare avanti progetti che creano la differenza ricercando la salute del terreno e il benessere alimentare che poi ricadrà positivamente sulla nostra di salute, sull'ambiente e sulla qualità di vita. Invece siamo pieni di spot pubblicitari che promuovono prodotti alimentari totalmente green washed e che si appropriano del significato di parole nobili come "naturale", "sostenibile", "sano", "buono", "rispetto", "equo", "solidale", "autentico", "ecologico", "riciclabile" e tante altre, quando già solo quello stesso spot televisivo è costato centinaia di migliaia di euro tra produzione e diffusione sui media e non ha nulla di sostenibile, esattamente come le merci che pubblicizzano e che si spostano per migliaia di chilometri su strada o peggio ancora in aereo in giro per il pianeta inquinando il mondo; poi però, sulla busta dei vari prodotti, non si riesce nemmeno a risalire alla vera origine delle materie prime utilizzate. Al contadino invece puoi stringergli la mano conoscendolo di persona, salutarlo e tornando a casa con la borsa della spesa se per caso qualcosa non funzionasse, torni la volta dopo da lui e glielo dici in faccia; se invece sbucci e tagli una melanzana del supermercato e la trovi zeppa di semi (quindi vecchia), magari un po' nera e molle all'interno (quindi è rimasta a maturare in cella frigorifera troppo a lungo) con chi te la prendi? Ma detto questo, possiamo anche fregarcene e pur avendo le possibilità per cambiare, possiamo continuare a mangiare male: anche questa è una scelta libera e va chiaramente rispettata.

These would be the people who should receive funds, aid, grants to carry out projects that create the difference which then has a positive effect on our health, environment and quality of life. Instead we are full of commercials promoting totally "green wash" food products and using words like "natural", "sustainable", "healthy", "good", "respect", "fair", "supportive", "authentic" , "ecological", "recyclable" and many other terms, when only that TV commercial we are watching cost hundreds of thousands of euros between production and distribution and has nothing sustainable exactly like the products they advertise and that manufacturers move for thousands of kilometers of road or even worse by plane all over the world but anyway in they commercials they talk about "sustainability" however, on the envelope of the various products, it is not even possible to find the true origin of the raw materials used; for example, you read "50 percent of Italian grains" and the rest of the 100%? And how did they grow those Italian grains? When you reach a farmer you can shake his hand and meet him in person, greet him and go back home with the shopping bag and if by chance something doesn't work, you will come back next time and tell him the problem in the face. If you peel and cut an aubergine at the supermarket and you find it full of seeds (therefore old) and maybe a little rotten inside (so it has remained too long in the cell) who do you get angry with? But we can also not to care about this reality and despite having the possibilities to change, we can easily go on eating shit: this is also a free choice and must clearly be respected.

Se vi va guardate il video in basso e iniziamo a sperare che si moltiplichino le persone come Alessio insieme a tutti quelli presenti su questo blog con il loro comune modo di pensare e di agire, perchè è solo tramite gente come loro che possiamo sperare di continuare a stare in salute evitando che si calpestino il cibo che mangeremo e la terra grazie alla quale respireremo.


You can Watch the video below and we all begin to hope that the people like Alessio will multiply together with all those around him thanks to their common thinking and action, because it is only through people like him that we can hope to continue to be in health by avoiding that it's trampled today the earth with its balance thanks to which we will breathe together with what tomorrow will be the food we will eat

Quando incontro persone come lui e per fortuna ne sto conoscendo molte, sono felice, perchè prendo coscienza del fatto che le storie di persone e terre sane che creano prodotti leali esistono in grande quantità e rispettano il preciso scopo di generare esempi concreti di aiuto e di ispirazione senza diffondere sterili opinioni. Alessio rappresenta l'anima di un fondamentale cambiamento che dobbiamo compiere tutti noi e non dubitatene, perchè presto ci toccherà farlo.


When I meet people like him and fortunately there are many, I am happy, because I become aware of the fact that this Blog of the natural rural and healthy lands that create fair foods, as in my original idea has the express purpose of telling examples and not of spreading sterile opinions. Alessio represents a fundamental example to activate a basic change that all of us must make and don't you doubt it because sooner or later we will have to change.

PER INFORMAZIONI / FOR MORE INFOS

"Terre di San Secondo" - Strada per Albareto 4 - San Secondo Parmense (PR)

+39 324 798 3551 Alessio - https://terredisansecondo.wordpress.com/

https://www.facebook.com/terredisansecondo/

#seminatebuonavita #sowseedsofagoodlife

#progettosostenibile #sustainableprj #progettoetico #ethicalprj #terredisansecondo #okko #biodiversità #biodiverse #argoecologia #rigenerazione #consociazione #intercropping #haraldgasser #mannaorganic #rispetto

>>>NON HAI PIU' SCUSE: CERCA UN CONTADINO VICINO

>>>NO MORE EXCUSES: FIND A PEASANT NEAR YOU


SLIP THE MOUSE ON RURAL MAP AND CLICK

CLICCA SULLA MAPPA RURALE

Ogni nuova storia corrisponderà ad un nuovo punto d'interesse sulla mappa

Each new story will correspond to a new point of interest on the map





34 visualizzazioni

Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perchè non viene aggiornato con regolarità e le pubblicazioni non sono periodiche in quanto sono a totale discrezione dell'autore. Non vuole e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 07.03.2001

Questo NOT!BLOG® è nato grazie alla mio background professionale (LINK); in questo NOT!BLOG® troverete immagini, video e racconti che continuo a realizzare viaggiando alla ricerca di terre sane e produttori leali, geolocalizzandoli sulla MappaTerreSane® perchè possiate fare acquisti vicino a voi evitando di contribuire al sistema di produzione e distribuzione malato che danneggia la nostra salute e quella dell'ambiente. 

+39 324.6068882

>>>QUESTO BLOG CON I CONTENUTI E LE SUE STORIE E' ANCHE UN FORMAT TELEVISIVO DEPOSITATO, REGISTRATO E PROTOTIPATO CON ONDA TELEVISIVA<<<

MappaTerreSane®, NOT!BLOG®,HealthySOilMap®, Myruralme® sono di proprietà del possesore di questo sito web.

Tutti i contenuti videografici, fotografici, grafici, di concetto, ideazione e testi, pubblicati su questo sito, sono di proprietà fisica e intellettuale del titolare del sito https://www.myruralme.com; in caso di controversie farà fede la data di pubblicazione. artt.3, 6, 7, 12 e 38 l.22 aprile 1941 n.633 e artt 2676,2577 cod. civ. (così Cons. Stato 21-1-93, n 77, in CS 1993, I, 10)